Le essenze

comunemente usate per i pavimenti in legno




  Abete rosso


Abete americano (Douglas)

Abete
L'abete è un legno tenero, della famiglia delle resinose. Cresce nell'emisfero boreale, in zone fredde e temperate. Il suo tronco può raggiungere persino i quaranta metri d'altezza. Se ne conoscono due varietà principali, dette, dal colore della corteccia, abete bianco e abete rosso. L'abete bianco è la qualità meno pregiata. Il suo tronco è più alto, ma la fibra è più grossolana; si tarma e deteriora facilmente. Ha peso specifico elevato ed è ricco di nodi. Il colore del legno è bianco, con vene rossicce. Si usa per imballaggio, impalcature, travi, pavimenti e intelaiature all'interno, in ambienti asciutti.
L'abete rosso è tipico dell'Europa settentrionale. Il suo legno da fresco è bianco. Stagionando diventa giallo pallido. Ha un peso specifico basso, si lavora facilmente, è solido, elastico e si può rifinire bene. E' più resistente del legno dell'abete bianco sia all'umidità sia dal punto di vista meccanico. Il suo fusto molto dritto ne raccomanda l'uso per pali, antenne, alberi di barche o navi e costruzioni in genere. Può essere lavorato al tornio e utilizzato per mobili, cornici e strumenti musicali. C'è poi l'abete chiamato americano o douglas, molto pregiato perchè non ha nodi. E' di colore bruno rossastro chiaro.
  Acacia
L'acacia è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il suo tronco può raggiungere il diametro di un metro. Il legno è giallo rossastro, la fibra sottile e compatta, è resistente all'umidità e pieghevole. Si può lavorare, rifinire e lucidare bene. Viene usato in carrozzeria, per costruire ruote, raggi, pali; poi scalini e strutture esterne.

Acero
Acero
L'acero è un legno di essenza forte, famiglia delle latifoglie. Il legno è di colore chiaro, giallo rosato, con venature. E' duro, a fibra molto compatta. La superficie è lucida e setosa. Si usa per falegnameria interna ed esterna, per lavori di ebanisteria, per impiallacciatura, per la fabbricazione di strumenti musicali.
  Balsa
Il balsa è un albero dell'America tropicale dal legno bianco leggerissimo, molto poroso. Ha una fibra spugnosa, omogenea, fragilissima e morbida, che gli permette però di essere lavorato e plasmato con molta facilità, modellato con stampi di metallo. Si sega male perchè si scheggia, ma può essere intagliato con strumenti affilati. Oltre a essere il più leggero dei legni è anche il più stabile e il meno soggetto a deformazioni. Si usa soprattutto in aeromodellismo e in arredamenti teatrali (le sedie che gli attori si rompono in testa nelle risse sono di balsa).

Betulla
Betulla
La betulla è un legno tenero, della famiglia delle latifoglie. Colore bianco giallastro venato, qualche volta tendente al rosa. Poco resistente all'umidità, si usa solo per costruzioni interne. Se ne ricavano compensati, interni di mobili. E' il più resistente fra i legni teneri e si può lavorare al tornio.
  Bosso
Il bosso è un legno a essenza forte, famiglia delle latifoglie. Durissimo, ha colore chiaro, dal bianco al giallo limone. Viene usato per lavori di ebanisteria, strumenti musicali. Molto adatto alla lavorazione al tornio.
  Carpino
Il carpino è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Ne esistono diverse varietà. Molto duro e compatto, ha colore giallo sporco e alto peso specifico. Ottima resistenza meccanica però si torce facilmente e non è adatto alla pialla e al tornio perchè tende a scheggiarsi. Se ne fanno manici di utensili, ruote idrauliche e ingranaggi, viti di pressione e attrezzi agricoli.

Castagno
Castagno
Il castagno è un albero di essenza forte, semiduro, della famiglia delle latifoglie. Di colore bianco giallastro o bruno, leggermente venato e con molti nodi, il legno è elastico e resistente, poco compatto e con basso peso specifico. Gli alberi di castagno devono essere tagliati a tempo opportuno, fra i duecento e i trecento anni. I castagni troppo vecchi sono soggetti a malattie che ne deteriorano il legno. Si usa per falegnameria interna ed esterna, ebanisteria e, per la sua ottima resistenza all'umidità (se non soggetto a cambiamenti d'ambiente e di temperatura), per serramenti, palafitte, botti, tini e mastelli.
  Cedro
Il cedro appartiene alla famiglia delle resinose. Originario del Libano, ha tronco molto alto. Il legno è rossiccio, facilmente fendibile. Viene usato per la costruzione di imbarcazioni sportive, ma soprattutto matite.

Cembro o cirmolo
Cembro
Il cembro (cirmolo) è un albero di essenza tenera, che appartiene alla famiglia delle resinose. Ha il legno molto compatto, senza venature. E' usato soprattutto per lavori di tornio e di intaglio.

Ciliegio
Ciliegio
Il cieligio è un legno di essenza forte, famiglia delle latifoglie. Il legno è arancione o rosso bruno con venature, molto duro e compatto, con fibre regolari. Tende però a deformarsi e a fendersi.

Cipresso
Cipresso
Il cipresso è un albero di essenza forte, famiglia delle resinose. Il legno è bianco gialliccio, duro, compatto e profumato. Resiste bene ai tarli e all'umidità. E' usato per mobili, infissi interni ed esterni, costruzioni marittime e lavori subacquei.
  Corniolo
Il corniolo è un legno di essenza forte, famiglia latifoglie. Il legno è bianco rossastro, durissimo e resistente. La superficie si può levigare molto bene. E' adatto per lavori di tornio, intaglio e intarsio. La sua durezza e la sua resistenza all'attrito lo consigliano per parti di ingranaggi e attrezzi di molto uso.

Ebano
Ebano
L'ebano proviene dalle Indie, dalle Antille o dall'Africa. Ce ne sono diverse varietà, la più pregiata è quella col legno nero. Il legno è profumato, durissimo, più pesante dell'acqua (quindi non galleggia). La superficie può essere rifinita e lucidata molto bene. Si usa per lavori di tornio, di intaglio, intarsio, parti di strumenti musicali, mobili di lusso.

Faggio
Faggio
Il faggio è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il legno è biancastro o giallo rossastro. E' pesante, tende a fendersi e deformarsi, è poco elastico. Si può curvare col vapore, in questo caso diventa più duro e flessibile. Si usa per pavimentazioni, mobili, carpenteria, serramenti e anche, una volta incatramato, per traversine di rotaie ed edilizia idraulica.

Frassino
Frassino
Il frassino è un legno molto duro, di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il colore è bianco rosato madreperlaceo. Può avere sfumature sul verde. Si può pulire e lucidare molto bene. Anche il frassino si può curvare col vapore. Si presta a lavori di ebanisteria, intelaiature, mobili, sci, veicoli, bastoni, ombrelli.
  Hickory
L'hickory è originario dell'America settentrionale, fornisce un legno pregiato, molto duro ed elastico, curvabile a vapore. Viene usato per la costruzione di sci.

Larice
Larice
Il larice è un legno di essenza resinosa. Il colore è rossastro con venature scure o giallo chiaro. E' molto compatto e robusto, resistente all'umidità. Si usa per costruire mobili, infissi interni ed esterni. La varietà detta "americana" è impiegata anche per la costruzione di navi.
  Leccio
Il leccio è un legno di essenza forte, famiglia delle latifoglie. Il colore è rossastro chiro. E' un legno molto duro, compato e resistente, non viene attaccato dai tarli. Si può pulire molto bene. Se ne costriscono mobili, leve, assi di carri, attrezzi da falegname.

Mogano
Mogano
Il mogano proviene dall'America tropicale e dalle Antille. Il legno è duro, compatto, facile da lavorare, di colore rosso scuro. Ha grana finissima, può venire lucidato e non si deforma. E' usato soprattutto per i mobili.

Noce
Noce
Il noce è un legno di essenza forte, semiduro, della famiglia delle latifoglie. Il colore è marrone. Può esere chiaro se l'albero è giovane, scuro se è vecchio. Ha delle belle venature più scure. Il legno ha fibra compatta, è duro, elastico, pesante. Resiste poco agli insetti e agli agenti atmosferici. E' adatto a essere intagliato. Si usa soprattutto per mobili, cornici e oggetti da ornamento.

Obece
Obece
L'obece è un legno di essenza tenera, famiglia delle latifoglie. E' un legno puzzolente, di colore bianco grigiastro. Usato per lavori di falegnameria.

Olivo
Olivo
L'olivo è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Il legno è giallo con venature scure, profumato a struttura compatta e omogenea. Si può lavorare e rifinire molto bene. Si utilizza per costruire pavimenti, mobili, contenitori, lavori di tornio e d'intarsio.

Olmo
Olmo
L'olmo è un albero di essenza forte della famiglia delle latifoglie. Il colore del legno è marrone bruno o giallo rossiccio. E' molto duro, compatto, rigido e resistente. Non si fende con facilità. Si può tornire e intagliare. Si utilizza per costruire parti di utensili, banchi da falegname, veicoli gradini e pavimenti. Ha la particolarità di non venire rovinato dall'urina degli animali.
  Ontano
L'ontano è un legno di essenza tenera, della famiglia delle latifoglie. Il colore è beige rossastro. E' un legno che resiste bene all'acqua, molto compatto, adatto per lavori al tornio.

Palissandro
Palissandro
Il palissandro è un legno duro, della famiglia delle latifoglie, proveniente dal Brasile e dall'India. E' molto compatto, di colore rosso violaceo venato e profumato. Si può rifinire e lucidare molto bene. E' adatto a lavori di tornio e d'intarsio. Si usa per mobili, pianoforti, lavori di ebanisteria.

Pero
Pero
Il pero è un legno di essenza forte, famiglia delle latifoglie. Il legno è compatto, molto pesante, resistente ai tarli. Non si deforma. Si lavora facilmente e non si scheggia. Il colore è rossiccio. Si utilizza per strumenti di precisione, strumenti musicali, lavori di tornio e di intaglio e per la costruzione di mobili intagliati.

Pino
Pino
Il pino è un legno tenero, della famiglia delle resinose. E' profumato, molto resinoso, resistente alle intemperie, di colore bianco rossiccio. E' più duro dell'abete. Ce ne sono diverse qualità. Il pino marittimo si usa per intelaiature e falegnameria interna, per traversine ferroviarie, impalcature, pali telegrafici. Il pino selvatico serve per costruire navi, ponti, serramenti e infissi esterni, pali telegrafici, mobili. Altre qualità servono per alberi da navi, costruzioni rurali, lavori di intaglio, modelli di fonderia.

Pioppo
Pioppo
Il pioppo è un legno di essenza tenera, della famiglia delle latifoglie. Di colore biancastro, a grana fine, uniforme, omogenea, fragile, facile da lavorarsi. E' poco resistente al tempo e alle intemperie.
Si utilizza per costruire fiammiferi, casse da imballaggio, interni di mobili, pasta di legno, falegnameria minuta, scaffalature.

Pitch-pine
Pitch-pine
Il pitch-pine è un legno di essenza resinosa. Proviene dall'America centrale. E' compatto, a fibre sottili, molto resinoso. Il colore è giallo rossiccio. Resiste bene all'umidità, anche sott'acqua. Si usa per costruire imbarcazioni, ponti, traversine ferroviarie e per la costruzione di mobili e infissi.

Platano
Platano
Il platano è un legno di essenza forte, della famiglia delle latifoglie. Anche le radici, che sono di color rosso venato, sono utilizzate per impiallacciature. Il legno è bianco rossastro con zone scure. Si deforma facilmente, non resiste all'umidità e, seccando, si riduce di volume. Anche se è un legno duro, si lavora facilmente. E' particolarmente adatto a lavori di tornio e d'intaglio.
  Quercia
La quercia è un albero di essenza dura, della famiglia delle latifoglie. Il legno è giallo pallido o bruno rossastro chiaro. Stagionando scurisce. E' un legno compatto, pesante, robusto. Si usa per costruire mobili, veicoli, palafitte, traversine ferroviarie. Ci sono diverse qualità di quercia. Una è la quercia da sughero che dà un legname poco pregiato, ma la cui corteccia molto spessa costituisce appunto il sughero. Il sughero è leggerissimo, elastico, impermeabile, buon isolante dei rumori. Si usa per tappi, galleggianti, suole di scarpe, rivestimenti di mobili e di pareti, per costruire pannelli termici e isolanti.

Rovere
Rovere
Il rovere è una qualità di quercia molto dura di colore bruno giallastro, che lasciata stagionare è utilizzata per la costruzione di botti, tini e mastelli, nonchè di piccole imbarcazioni. Il succo contenuto nel legname, chiamato tannino, oltre che resistere alla fermentazione del vino, gli conferisce aroma.

Tek
Tek
Il tek è un albero dal legno duro, che proviene dalla Birmania e dall'Indocina. Il colore è bruno verdastro venato, giallo o rosso cannella. Molto solido, resistente agli sbalzi atmosferici e all'umidità. E' pesante, a fibra compatta; si lavora facilmente. E' adatto per lavori di ebanisteria, per serramenti esterni, per pavimenti esterni, per mobili, costruzioni navali e idrauliche.

Tiglio
Tiglio
Il tiglio è un albero di essenza tenera, della famiglia delle latifoglie. Il legno è di color bianco sfumato di rosa, tenero, a fibra omogenea e sottile, di molto facile incisione. E' delicato, non resiste al tempo e ai tarli. Viene usato per costruire mobili, rocchetti, oggetti di cancelleria, tasti per pianoforti
Tavolati all'origine